Archivi delle etichette: Francesco giullare di dio

Rossellini, “giullare” di Cinema


Nella foto, R. Rossellini sul set di Francesco, giullare di Dio

L’entrata in un convento di frati, in Romagna, di un gruppo di preti-soldati, ebrei e cattolici, lascia interdetti gli ingenui francescani, lascia aperto un discorso spirituale e materiale, con il quale dovrà fare i conti la Storia. Lascia aperta anche la rivoluzione, che attende; Francesco, giullare di Dio, è la rivoluzione, una ricostruzione di un’epoca, in un paesaggio sordo e inatteso, in cui, guidati da un inebriato da Dio, un gruppo di rivoluzionari sotto la pioggia e sotto la neve, molto spesso a digiuno ma sempre con la spinta d’amore, dà origine con Chiara ad un noviziato che perdura tutt’ora, attraverso inquietanti discussioni e condanne. Ed anticipa la rivoluzione, radicale della Chiesa,forse impossibile per un papa aperto a rivoluzionare e a riafferrare il Verbo, in una materialità disperata e in una casualità irrituale che già minacciava l’ordine, per la casualità del girare,girare dei frati, attorno a se stessi, sino a perdere il senso della coscienza; e una volta storditi, caduti a terra, trovare lì, in quel punto dove si è caduti, la direzione per un nuovo apostolato.
Rivoluzione radicale, forse impossibile, perché da un dio fatto uomo, con i limiti di un’umanità dolorosa e intensa? Da un dio non riconosciuto alla Resurrezione, (Giovanni; 20, 11-18) forse perché questa contrastava con il carattere umano dato all’Umano, con l’interruzione del metafisico e con la morte come termine, irreversibile?

Da Rossellini: seguendo la cometa di Edoardo Bruno, Filmcritica 686

Annunci