per Alì

Scrivevo una volta, in “Boxare con l’ ombra” : “Il primo piano, luogo deputato della seduzione per la star, fulcro del suo fascino, nel film pugilistico diventa maschera di sangue e di dolore, apparizione e annuncio di morte..Il make-up, nei film pugilistici, fa emergere il lavoro della morte, che negli altri film tenta proprio di nascondere.” Ma con Cassius Clay anche questo diventava impossibile. Michael Mann, in “Alì”, seppe (tramite Will Smith) cogliere la sua leggerezza, la sua grazia, il suo eterno danzare con l’ Ombra.

a.c

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: