Auguri Jean-Marie! Straubiana ( 2 )

Cinema dell’ essenziale, il loro cinema rivoluziona il linguaggio, guarda davanti a sè, in una dialettica, testo a testo, che invera le immagini in un concreto abitare politico, forte come una punta d’ acciaio, acuto come un canto tra Verlaine e Majakowskij. Essenziale nella secchezza di una struttura dove senti circolare l’ aria, il vento di Griffith, lo stormire delle foglie, il canto delle parole, ricomposte come musica, nel ritmo materico di un processo matematico, dove ogni singolo fotogramma insegue un calcolo segreto, i canoni bachiani delle ‘ Variazioni Goldberg ‘.

Ma dove senti in ogni momento la voce del tempo, la temperie dell’ impegno. E la forza di un cinema ricco di ricerche, di attenzioni formali, di valori espressivi, di manualità continua, dalla preparazione meticolosa alle riprese, snervanti, nel suo tendere alla perfezione di un vedere/sentire esaustivo; e allo stesso tempo povero, nel senso dell’ arte povera, nella ricerca dell’ acme dell’ essenziale, in un’ economia del segno dove conta il pensiero, la materializzazione dell’ immagine, la libertà e la semplicità rosselliniana, la forza materica della scelta. Una economia del segno che si traduce nella forza irripetibile della scelta, nella esigenza assoluta di una posizione morale e nella chiarezza del pensiero. In una ‘ globalizzazione ‘ come questa attuale, il discorso è oltre, si allarga a tutto il cinema, nella ricerca continua di trovare , come diceva Kramer, la forma, anche rimettendo in gioco gli approdi raggiunti; andando avanti, ogni volta, con ‘ occhi nuovi’ e ‘ lo sguardo vergine per avventurarsi in un viaggio di scoperta ‘. Perché il cinema può rinascere ogni volta e ogni volta con un modo diverso, una forma nuova , un nuovo modo di ‘ fare’ e di ‘ sentire’. Trovare una forma significa capire i segni della propria epoca e accettare la sfida , secondo i tempi, i luoghi, le necessità (..) ” ( E. Bruno, Ritratti Autoritratti )

a.p.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: