Godard ( s) ( 2 )

” Proprio i due film che più lo avevano intricato in una non dimenticata conversazione con questo autore. Nel gioco della luce si profilano ombre e gesti, dettagli di una forza espressiva, entità sonore e musicali, Bach, Dvorak e Coltrane, che respingono ai margini la storia narrata. Come in ‘ Détective ‘

e ‘ Passion’ dove la luce e la musica attraggono i valori formali, esempio ancora una volta di ragione e poesia, tra metafora e canto; in particolare ‘ Détective’ costruito con rigore geometrico, fitto di citazioni e richiami – Gide e Lord Jim, Stroheim e Shakespeare. Cinema di finzioni e finzione di cinema forcluso in uno spazio ristretto: un albergo dove intrighi, minacce e quotidianità si affrontano in un testo in cui la percezione prende il posto della narrazione. C’ è in gioco una storia d’amore, un assassinio, un match di boxe e la mafia:

ma il pretesto di un numero rovesciato sulla porta di una stanza d’ albergo crea l’ apparente suspense di un puzzle ad incastri che ricorda nel suo nitore formale il paradigma di ‘ Made in USA’

Godard costruisce l’ immaginario su un corpo preciso, servendosi di inquadrature e dettagli e porzioni di oggetti che scompongono e ricompongono lo spazio e il tempo, in una contiguità soltanto ideale; l’ impiego di un visore raddoppia la situazione drammatica in più punti di vista ; l’ ironia del discorso amoroso frantuma la tensione e propone una serie di incanti visivi. I pugni leggeri di Tiger Jones sui piccoli seni di Emanuelle sono i ‘ giochi di parole’ di Godard, la materializzazione di un discorso tra senso e non senso, tra parola e rappresentazione. Tutta la colonna sonora recupera romanticismo e violenza, si oggettivizza tra rumori di fondo e musiche dirette, tra Chopin e Colemann in una attuata riproposta di una sovversione linguistica che consegue a una coerenza stilistica che riflette una rigorosa scelta audio- visiva.

( E.Bruno )

a.p.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: