Gonçalves, uno dei mille occhi di Trieste

L’ appassionata resistenza de I Mille occhi ( ” Il festival ritiene indispensabile proiettare i film realizzati in pellicola nei formati originali, almeno finché i musei non esporranno copie digitali dei dipinti ” queste le parole del direttore Sergio M. Germani ) la cui XIV edizione si è conclusa la scorsa settimana ha visto l’ assegnazione del Premio Anno Uno al regista portoghese Vitor Gonçalves. Docente alla scuola di cinema di Lisbona e autore di due folgoranti lungometraggi realizzati nell’ arco di trent’anni , Gonçalves ha partecipato inoltre a un incontro insieme a Roberto Turigliatto raccontando la sua formazione con il grande Antonio Reis e le sue collaborazioni con Pedro Costa e Joaquim Pinto. Di seguito un estratto della conversazione ‘ Stati di mutamento’ curata per Filmcritica da Lorenzo Esposito ( n. 504 , aprile 2000 )

” Quando si filma, subentrano delle situazioni che possono capovolgere del tutto quello che si era pensato in fase di scrittura. Perciò rispetto alla sceneggiatura mi pongo in uno stato d’ animo di completa apertura verso quello che potrebbe accadere in seguito. Il montaggio infine, richiede un’ ulteriore capacità di farsi sorprendere. Bisogna cogliere nel materiale filmato ciò che non si è riusciti ad esprimere durante le riprese e cercare di dargli una forma, una nuova realtà. Il montaggio è come un lutto, ma in ogni lutto c’ è un segno di vita, la possibilità di una rinascita. A me interessa filmare lo spazio dell’ occhio, il posizionamento dello sguardo, perchè è in questa zona che lavorano il pensiero e la fantasia dello spettatore. Volevo che lo spazio della finzione diventasse subito movimento nel tempo di un pensiero e che lo spettatore vi lavorasse dall’ interno. ‘ Uma rapariga no verao ‘ ( in italiano ‘ Una ragazza in estate’ ) mette in scena delle relazioni mentali aperte in mille direzioni possibili”

( nel link il film completo in v.o con sott. Inglesi )

a.p.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: