Nascondere, nascondersi

mia madre

Autobiografia impietosa che nasconde e si nasconde nelle pieghe del carattere sostanzialmente ottimista di Moretti e che rivela la naturale maniera di affrontare la tragedia, smontandone i meccanismi implosivi e lasciando agli enigmi la disperazione di sé.
In politica Moretti coglie la metafora, scioglie nell’ironia la delusione politica, o in una battuta, l’improvvisa denuncia di una fine stagione – dì qualcosa di sinistra. In Mia madre ironizza sull’impegno politico degli altri, e come in Passion di Godard, ricostruisce il campo di una fabbrica occupata, trovando a fatica le parole giuste. “La parola operaia, spiegava allora Godard, a proposito di quel film, balbetta. L’intervista ad un operaio alla televisione non sarebbe possibile, ci sono troppi silenzi e la TV non sopporta il silenzio. Gli operai cercano le loro parole e i loro pensieri e questi non si trovano belli e fatti”.
Così, con questi limiti, anche Moretti, incarnato nel personaggio della sorella (Margherita Buy), procede stanco nella lavorazione del film ‘sociale’ – film nel film – l’unico ‘genere’ esplicito che Moretti non ama.
Per il resto, in Mia madre, ‘passione e dolore’ scivolano nel carattere pragmatico dell’autoritratto, ovvero apparentemente pragmatico, perché, come recita Barthes “L’indifferenza (nei riguardi di sé) non è la condizione di una sorta di bontà?… Non solo non abbandono nessuno dei miei egoismi, dei miei piccoli vizi, ma continuo a preferire me stesso, tutti mi sono un po’ indifferenti, anche i più cari. Io provo – ed è duro – la sécheresse de coeur – l’acédie” *.
Una serie di musiche scelte, di Britten in particolare, chiudono la sequenza della morte della madre, anche questa ‘dovuta’, vissuta in una grande tristezza.

Edoardo Bruno

*Roland Barthes, Journal de deuil, Seuil /Imec, Paris 2009.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: