da Locarno al Tff a Filmmaker : Cavalho Dinheiro

di Pedro Costa. Da Locarno, nel numero 648 della rivista, così ne scrive Rinaldo Censi : ” Alla fine forse ha ragione Pedro Costa quando sottolinea che è tutto lì, nel film,e che non c’ è nulla da spiegare.Basta coglierlo. Sono uscito dalla proiezione in stato di trance.Ed è proprio quella l’ atmosfera che si percepisce nel film. Come se lì dentro ci fosse qualcosa di sciamanico ( …). Ci sono i corridoi claustrofobici degli antichi ospedali di Lisbona: sotterranei simili a labirinti.Le lunghe mani affusolate di Ventura, riprese in primo piano, che fanno pensare agli artigli di un rapace, magari a quegli avvoltoi che egli ricorda nell’ atto di divorare il suo cavallo, chiamato Dinheiro, in uno dei momenti più terrificanti del film (…) Ci sono le sue mani filmate e colte nel loro tremolio, oppure ben salde, in un gesto da sonnambulo (…) E poi c’ è Vitalina, ci sono le sue collane, disposte sul tavolo come se stesse architettando uno strano rituale vudu (…) Ci sono lettere, documenti che vengono letti.Lacrime che scendono sul viso.Ci sono racconti di coltelli, risse, teste aperte e suturate.Ci sono aerei che atterrano e statue filmate di notte. Ci sono gli ospedali e i fatti accaduti durante la rivoluzione dei Garofani (…) I giovani in piazza, gli slogan rivoluzionari ( …) C’ è molta musica (…) Ma c’ è anche una musicalità della lingua, della parola ( …) C’ è una specie di furia, di tensione, nell’ immobilità dei corpi : la si può percepire. Una specie di forza. e poi ci sono certi gesti improvvisi, che diventano enormi: degli ingrandimenti inaspettati la cui forza non sta nel primo piano (…) La precisione, la forza di uno sguardo, una certa luce negli occhi ( …) ‘ Mettere in circolazione oggetti inquietanti’ è il titolo di un testo scritto da Jean Rouch nel 1975. Pedro Costa deve averlo preso alla lettera”

a.p

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: