memorie dal TFF ( 6 )

nella sezione ‘ festa mobile’ sono state proiettate ancora le due parti di ‘ The disappereance of Eleanor Rygby ‘. Così ne scriveva da Cannes Giuseppe Gariazzo nel numero 645/646 della rivista : ‘ Un’ opera prima che mette in discussione le rigidità di tale definizione.Il film, il cui titolo completo è ‘ The disappearance of Eleanor Rigby : Them’ è la sintesi di due altri lungometraggi ( entrambi, ripeto, presentati a Torino per intero n.d.r) con interpreti e personaggi identici, girati un anno fa dal trentasettenne cineasta di New York.Al posto di Them il titolo si concludeva con Him e Her. La storia veniva descritta dal punto di vista di lei e di lui. Quel che accade nel film che li riunisce è la constatazione che un cinema americano indipendente,che lavora sulle emozioni senza autocompiacimenti, pur facendo affiorare profonde analogie filmiche sentimentali mai esibite, esiste e ha in Ned Benson un autore da non scordare(…) .Eleanor Rigby è un corpo fantasma e viene filmata da Benson come una diva d’ altri tempi sospesa fra l’ oblio (…), la concretezza dell’ esserci e la sparizione ‘

a.p.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: