Locarno 2014: Pardo alla carriera a Victor Erice

“Appare così una dimensione sospesa, che piuttosto che essere (solo) fantastica, suggestionale, è oggettiva nella misura in cui i campi, le vie acciottolate, le architetture elementari delle case traspaiono per i meccanismi di una fenomenologia naturale, concreta. La condizione infantile, la sua inclinazione all’osservazione approfondita e alla trasfigurazione, trova nel “primitivo” il terreno ideale per esplicarsi, conformandosi in (rap)presentazioni anamorfiche, lì dove l’immagine sfuocata corrisponde al “potenziale poetico” della realtà, a un’aura mistica colta dall’estrema sensibilità del fanciullo, dalla sua attitudine verso il figurale, che non compone ma capta il preesistente, onnidirezionale movimento delle immagini.
Questo alone, che sembra velare gran parte degli oggetti e delle persone presenti nello Spirito dell’alveare (ma che segna anche El Sur e, in una maggiore secchezza mimetica, El sol del membrillo, Alumbramiento, La morte rouge), è come generato dalla costante modificazione – quindi mobilità – di blocchi di esperienza primigenia, e delle loro emanazioni, ossia luci, suoni: consiste in riflessi, echi che, esprimendosi, per propria natura, in relazione a lontananze, sono l’altrove della realtà; ma più che ad altri luoghi, sembrano riferirsi ad altri tempi, altri momenti di quello stesso reale, sembrano rapportarsi, in altri termini, alla propria virtualità, cioè il microcosmo riverberante dell’altopiano e dell’alveare, in cui si sgrana la vicenda dei personaggi.”
(L. Abiusi, Per gli occhi magnetici. Campana. Erice. Pasolini. Tarantino, CaratteriMobili, Bari, 2011)

l.a.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: