os canibais

L’altra notte a Fuori Orario, rivisto “Os canibais”. Il corpo di Enrico, l’uomo-robot, esibisce le sue mutilazioni (braccia e gambe posticce) in una sola scena, tramite trucchi visivi elementari, ma non privi di una loro rozza efficacia. De Oliveira sembra mostrare qui un certo gusto per le mutilazioni corporee, già emerso nella mano staccata della “Caccia”. Del resto, il corpo mutilato può essere visto come il primo dei freudiani oggetti perturbanti, se è vero che nulla pretendiamo di conoscere meglio, in quanto umani, dell’umana anatomia, e ciò che ad essa manca non può non turbarci, come immagine esplicita della castrazione.

a.c.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: