ANCORA SU “GEBO E L’OMBRA” di Manoel de Oliveira

(Anticipazioni dal prossimo numero di Filmcritica…)

Annota Manoel de Oliveira, nel presentare il suo Gebo e l’ombra,di avere sempre avuto una grande ammirazione per la Francia ‘paese dove fu inventato il cinematografo’ e di aver voluto realizzare il film in lingua  francese, invitando sul set fantasmi lontani, come Michael Lonsdale (Une sale histoire) e Jeanne Moreau (Oh les beaux Jours! ).

In una ottica del sogno e nel segno dell’illuminismo di Diderot, dove  ogni fatto è sottoponibile al dubbio e suscettibile di interpretazione, de Oliveira costruisce il suo ‘specchio magico’, insinuando, come enigma, una ciste nella lastra di vetro.

Così le pagine del testo ottocentesco di Brandão di Gebo e l’ombra si risvegliano e quella ‘tavola dei poveri’ – meravigliosa la ritualizzazione dell’ora del caffè agli ospiti – si innesta nei bassifondi per rivisitare ritmi onirici e tempi attuali, nella forza del dire di un pensiero che  materializza il gioco perverso della letteratura francese, la grande ombra dell’inquietudine surrealista e  l’impegno politico.

Emergono figure che scompaginano l’atmosfera, creano l’attesa e il silenzio, raggelano tensioni invisibili, e sono ontologicamente il testo rivisitato. La parola evoca la visione, il ‘senso’ pacato del vecchio che non vuole turbare le illusioni della moglie, scandisce i tempi della sale histoire che coinvolge il figlio (fantasma o realtà?) e costituisce l’invisibile, il quid drammatico che si riflette sul volto scavato della moglie, una Claudia Cardinale intensa e dolorosa.

La strada e la piccola zona della periferia assumono nella fissità dello sguardo, una valenza metafisica che le note di Ferruccio Busoni accentuano, nel gioco mozartiano della inconsapevole inverosimiglianza.

e.b.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: