VENEZIA 2012: “TO THE WONDER” di TERRENCE MALICK

Al filmare fintamente opaco, così strategicamente ondivago da restarsene inerte (e ovviamente alla moda) e senza peso alcuno di Paul Thomas Anderson, preferiremo sempre l’incommensurabilità del punto di vista, il desiderio d’invisibile, l’ossessivo ritorno sulla materia per plasmarla (se ne change rien, è perchè tutto è differente) di Terrence Malick e del suo ultimo sublime To the Wonder.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: