OMAGGIO A GIUSEPPE BERTOLUCCI

I cammelli di Giuseppe Bertolucci è un film anomalo rispetto alla produzione italiana presente al festival sia come spirito e disincanto, sia come forma. Bertolucci si avvicina  per gusto a certi film francesi di cui recupera il modo  di parlar d’altro per toccare problematiche e inquietudini  personali. La lunga parentesi sul treno sembra una rottura stilistica ma il discorso riprende  in una ricerca unitaria fatta di aneddoti e di spirito critico,di osservazioni marginali ma intense, che ricordano, in un certo senso, la poetica di Rozier.

Edoardo Bruno, Venezia 88  Filmcritica n.388/89 , ott.novembre1988

 

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Commenti

  • michele cassese  On giugno 19, 2012 at 8:27 am

    Un caro saluto al Maestro Giuseppe Bertolucci l’ho incontrato a Firenze ad un seminario di Storia e Critica del Cinema venti anni fa sulla poesia di Giorgio Caproni poi a Diso gli ho detto solo Grazie per avermi trasmesso attraverso le sue parole l’Amore per il Cinema.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: