CANNES 2012: “LIKE SOMEONE IN LOVE” di Abbas Kiarostami

Macchine e coppie non piu’ conformi nella vita discontinua del cinema di Kiarostami. Sussurri grida messaggerie pietre: telefonate contro la comunicazione. Caleidoscopio pervasivo di schermi e superfici liquide dai colori esangui, solo fittiziamente incandescenti.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: