CANNES 2012: DRACULA 3D di Dario Argento

Marchiato e ispirato da fuoco cormaniano. Presenza misteriosa, ma evidente, del dittico indiano di Fritz Lang. Un set abbagliante, coloratissimo e luminescente, che succhia con lentezza esplosiva il cinema delle sfolgoranti origini. Murnau, Coppola, Freddie Francis in un’altra stereofonica e stereoscopica dimensione. Apparizione stupefacente di una mantide e della sua ombra.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: