cat people – pool scene

Non c’è altro terrore che quello dell’ombra – ancora di più se si tratta di ombre emergenti dall’ombra (non è una possibile definizione del cinema?). Jacques Tourneur lo sapeva bene: mormorii lungo corridoi oscuri, riflessi ingannevoli, metamorfosi bestiali… Per salvarsi, ad Alice nella piscina non resta che infrangere lo specchio (d’acqua) – così però non si salva dalle visioni che abitano il nero.

a.c.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: