VENEZIA 2011: BLACK BLOCK

La carne e il sangue. Non ci sono immagini della mattanza alla Diaz e delle torture a Bolzaneto. Dieci anni dopo Bachschmidt da finalmente la parola al passato e al presente di alcuni ragazzi stranieri che allora hanno subito le violenze più estreme. Il trauma e l’elaborazione del dolore prendono forma. Ma la vita continua.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: