POESIA PESSOA

Il grande cineasta brasiliano Julio Bressane, di cui è stato presentato a Rotterdam l’ultimo magnifico Rua Aperana 52, una corsa biografica di istinto warburghiano, una sorta di auto-mnemosyne che rimette in circolo tutto il suo cinema, ha inoltre quasi terminato il montaggio di un film su Fernando Pessoa.

Rua Aperana 52

 

A lungo siamo rimasti a parlare del Poeta. E fra le cose dette è rimasta questa traduzione – noi che traduttori non siamo – di uno dei 35 sonetti, fatta per avvicinarci alla parola che sempre ci manca.

 

Quando penso che il mio più misero tratto resterà

Nel Tempo più che tutta la mia opera,

Che occhi futuri mi percepiranno più chiaramente

In questa pagina vergata che nella mia vera anima;

Quando immagino di mettermi a guardare

Dei miei buoni lettori in qualche dimensione futura

Riconoscenti per qualche idea del mio essere

Che non fa neppure rima con la mia anima perduta:

Una rabbia per l’essenza stessa del mondo,

Che questo fa a noi, o lo rende anche solo pensabile,

Prende la mia anima per la gola e la precipita

Negli orrori notturni di disperate ipotesi,

E io divento pura collera

Cui mancano le parole che, smarrite, la placherebbero.

Fernando Pessoa

l.e.

About these ads
Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 97 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: